• 11 FEB 20
    • 0

    RIMANDATO A DATA DA DESTINARSI – VACCINI: BUGIE E VERITA’

    I vaccini sono tra le più importanti scoperte scientifiche della storia dell’umanità e sono stati paragonati per importanza all’introduzione dell’acqua potabile.

    Grazie alla loro diffusione alcune malattie sono scomparse, come il vaiolo in tutto il mondo o la poliomielite in Europa, ma solo mantenendo una copertura vaccinale molto alta, intorno al 90%, possiamo garantire che alcune infezioni gravi,  non ricompaiono nella popolazione.

    Il recente calo della copertura  contro il morbillo ha portato al riemergere di questa malattia con tutte le sue gravi complicanze ed  con alcuni decessi avvenuti anche in Italia. Il calo delle coperture vaccinali e la diffusione delle associazioni “no vax” hanno fatto sì che alcune malattie ormai scomparse, ricomparissero ed una spiegazione di questo fenomeno è da ricondursi alla estrema efficacia dei vaccini, che proprio facendo scomparire molte malattie che in passato erano diffuse come il morbillo, la poliomielite, la pertosse, la parotite…hanno fatto sì che le nuove generazione di mamme e di papà non ne conoscessero la gravità. A questo vanno aggiunte notizie false come un lavoro sulla associazione tra il vaccino anti morbillo e l’autismo, pubblicato in una rivista prestigiosa come il “Lancet”, poi smentito dagli stessi autori che hanno ammesso di aver falsificato i dati.

    Gli effetti collaterali dei vaccini sono nella maggior parte dei casi lievi e transitori, con un rapporto tra rischi e benefici, a sicuro vantaggio dei secondi. Ad esempio i danni neurologi della encefalite da morbillo, che personalmente ho visto tanti anni fa nella mia professione di pediatra, sono scomparsi dopo l’introduzione del vaccino ma solo una attenta vigilanza anche da parte del ministero della salute sul problema della copertura vaccinale ci potrà garantire in futuro che malattie ormai debellate non ricompaiono, con tutte le loro complicanze.

    Apertura iscrizioni venerdì 14 febbraio

     

    Il corso ha ricevuto 5 crediti dalla Commissione Regionale ECM

    Il primo incontro è previsto per il giorno 26 febbraio 2020 (mercoledì) alle ore 20:00 presso la sede dell’Ordine dei Farmacisti

    Il secondo incontro è previsto per il giorno 3 marzo  2020  (lunedì) alle ore 13:30 presso la sede dell’Ordine dei Farmacisti

    Quota di iscrizione € 15,00

    EnglishGermanItalySloveniaCroatiaUnknown