• 15 NOV 21
    • 0

    PER CORSO INTEGRATO PER LE INFEZIONI SESSUALMENTE TRASMESSE (IST) TRA IL TERRITORIO E LO SPECIALISTA : IL RUOLO DEL FARMACISTA

    Le Infezioni Sessualmente Trasmesse (IST) costituiscono un gruppo di malattie infettive molto diffuse che interessano milioni di individui ogni anno in tutto il mondo. In Italia, i dati del Ministero della Salute e delle due sorveglianze sentinella delle IST coordinate dall’ISS, indicano un aumento rilevante dei casi, cosi’ come le gravi complicanze associate quali infertilità e tumori, che assorbono ingenti risorse finanziare. Non ultimo, le IST favoriscono la trasmissione per via sessuale dell’HIV, amplificandone la diffusione.
    La popolazione con IST è estremamente eterogenea e, in particolare, gli adolescenti che rappresentano una fascia della popolazione ad alta prevalenza d’infezione, si rivolge a una molteplicità di specialisti e strutture sanitarie. La dispersione dei soggetti con IST e la mancanza di uniformità e appropriatezza nei percorsi diagnostico-assistenziali sottolineano l’urgenza di trovare servizi e processi agevolati, comuni e condivisi.
    Con queste premesse risulta importante il coinvolgimento del Farmacista, spesso primo interloqutore soprattutto per i giovani , al fine di fornire una corretta informazione e indirizzare il paziente nel percorso IST. Questo potrebbe fortemente ridurre le barriere all’accesso ai servizi e alla loro potenziale flessibilita’ secondo le diverse realtà socio-demografiche e regionali, contribuendo ad uniformare un percorso diagnostico-assistenziale agevolato per le IST.

    L’ evento ha come obiettivo generale quello di definire un percorso integrato tra popolazione e specialisti nell’ambito delle infezioni a trasmissione sessuale (IST) attraverso il ruolo del farmacista, quale screener primario e spesso primo punto di approccio per il paziente con sintomatologia. Da qui il bisogno di sensibilizzare il paziente sulle problematiche relative alla salute sessuale della popolazione generale, sulle eventuali necessarie procedure diagnostiche aggiuntive o sui potenziali controlli in follow up.
    L’incontro prevede la descrizione del progetto coordinato dall’ISS e dal Ministero della Salute su questo tema e gli obiettivi proposti. Verranno diffusi i dati epidemiologici nazionali ottenuti dai Centri Sentinella Regionali e raccolti dal Notiziario dell’ISS, e illustrato l’approccio clinico e diagnostico del paziente IST secondo le linee guida e con un occhio sull’innovazione tecnologica e la ricerca scientifica su questi temi.

    Iscrizioni aperte dal 22 novembre 2021

    Modalità:

     

    EnglishGermanItalySloveniaCroatiaUnknown