• 12 SEP 19
    • 0

    PROBIOTICI IN OSTETRICIA E GINECOLOGIA – LUCI E OMBRE

    Secondo la definizione della FAO e della WHO, vengono classificate nella categoria farmacologica di “Probiotici” quelle formulazioni contenenti “micro-organismi viventi in una tale quantità da essere in grado di determinare un beneficio al soggetto che ne faccia uso”. I ceppi batterici principalmente utilizzati per questo scopo fanno parte della famiglia dei Lattobacilli, (L. acidophilus, L. delbrueckii, L. casei L.plantarum, L.reuteri), dei Bifidobatteri (B. infantis, B.breve, B.anamalis, B.adolescentis, B.longo), microorganismi GRAM positivi, componente preponderante della normale flora batterica anaerobica intestinale. Minore e` l`uso di ceppi di natura micotica (Saccaromyces)

    L’efficacia dell’utilizzo dei probiotici risulta comprovata dalla letteratura scientifica nel campo di alcune patologie gastroenterologiche anche se non da tutti confermata. Risultati positivi sono testati ad esempio nella riduzione e nella prevenzione della diarrea del viaggiatore, nel miglioramento dei sintomi gastrointestinali delle intolleranze al lattosio e delle allergie alimentari, nel miglioramento della stipsi e dell’equilibrio della flora intestinale, e nel suo potenziamento delle difese immunitarie nei confronti delle infezioni del tratto digerente. Attualmente, nel campo della ricerca, si stanno aprendo nuovi orizzonti per la loro applicazione anche oltre le patologie gastrointestinali: il trattamento dei disordini ipertensivi e dismetabolici, il loro impiego nel versante dell’ immunomodulazione . Interessante , seppur con luci , ombre e perplessita, e` l`estensione dell`uso dei probiotici in ambito ostetrico ginecologico. Tali applicazioni, nati soprattutto in ambito infettivologico (infezioni vaginali), si sta estendendo alle patologie della gravidanza (prevenzione di parto pretermine e preclampsia) , alle patologie della postmenopausa (osteoporosi, dismetabolismi), alle patologie endocrine ginecologiche (PCOS).

    Finalita di tale incontro e` quella di dare una lettura critica all`uso dei probiotici in campo ostetrico ginecologico cercando di interpretare cio che e` vero, da cio che e` falso o non provato da studi clinici, e soprattutto cercando di fare luce su un mercato con enormi potenzialita e smisurate fallaci promesse.

    Relatore: dott. Francesco De Seta

    Programma :

    •  30 settembre 2019  – ore 20:00  “L’efficacia dell’utilizzo dei probiotici” – “Estensione dell’uso dei probiotici in campo ostetrico e ginecologico” – “I probiotici e le patologie della gravidanza”.
    • 1 ottobre 2019 – ore  13:30 “ Approfondimenti e test finale

     

    Crediti ECM 5,2

    apertura iscrizioni 16 settembre 2019

    i neoiscitti dell’anno 2019 non hanno l’obbligo di acquisizione dei crediti ECM e pertanto le loro iscrizioni non saranno accettate

    EnglishGermanItalySloveniaCroatiaUnknown